Perchè legno massello

pubblicato in: I legni | 0

tavola

Oggi abbiamo terminato la Legnoteca, una raccolta di 13 tavole di 13 essenze locali diverse. Abbiamo segato, piallato e levigato acero, acacia, castagno, cedro, ciliegio, faggio, frassino, larice, larice di recupero, noce, rovere, tasso e tiglio. Gli alberi sono come noi e noi siamo come gli alberi, ognuno con il proprio carattere, struttura fisica, capacità e predisposizione. Riconoscere i legni è il primo passo per apprezzare una materia con la quale si creano gli oggetti di una vita. Un letto, un tavolo, una cucina o un mobile in legno massello, racchiudono il valore di antichi saperi tramandati, di una ricchezza del territorio, di un nobile lavoro artigiano. E’ una logica completamente diversa rispetto alla grande distribuzione di oggetti in truciolare che poco hanno di sostenibile e che prima di entrare nelle nostre case hanno girato mezza Europa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *